Si corre, si marcia: weekend tra Gdynia e Modena

16 Ottobre 2020

Sabato i Mondiali di mezza maratona in Polonia con dieci azzurri, due giornate per la Festa dell’endurance a Modena con oltre 800 atleti-gara. Tutto in DIRETTA STREAMING

 

di Nazareno Orlandi

È il weekend delle distanze lunghe. Di quelle che, come sottolinea il DT Antonio La Torre “sono state più danneggiate dall’emergenza per il Covid-19”. È il fine settimana che coniuga i Mondiali di mezza maratona di Gdynia, in Polonia, con dieci azzurri al via, e la Festa dell’endurance di Modena, che assegna 34 titoli individuali di mezzofondo e marcia ed è decisiva per gli scudetti. Sabato mattina, in diretta streaming su RaiSport web, gli azzurri guidati dai primatisti italiani di maratona Eyob Faniel e Valeria Straneo cercano di farsi valere nel contesto iridato della mezza maratona, illuminato dalla presenza del recordman mondiale di 5000 e 10.000, l’ugandese Joshua Cheptegei, all’esordio sulla distanza. Contemporaneamente a Modena, nella diretta streaming su atletica.tv che proseguirà anche domenica, diversi validi protagonisti azzurri si misurano per il titolo italiano, con particolare attenzione per Antonella Palmisano nella marcia, Nadia Battocletti nei 5000, Osama Zoghlami nelle siepi. “Questo fine settimana ha un forte significato, non soltanto agonistico - evidenzia La Torre - perché gli specialisti delle ‘long distance’ sono icone della resistenza e della resilienza di tutta l’atletica italiana negli ultimi mesi. Se per le altre specialità è stata una stagione comunque intensa, benché compressa, per i mezzofondisti e per la strada è un’importante occasione di confronto: siamo riusciti a creare le condizioni con pazienza, perseveranza e rispetto delle regole”.

SUL MAR BALTICO - La squadra azzurra è arrivata giovedì pomeriggio a Gdynia, mezz’ora da Danzica, sul mar Baltico, per partecipare a un evento che - come logico - osserva le stringenti procedure anti-Covid. Nella mattinata di venerdì, per i cinque uomini (Eyob Faniel, Stefano La Rosa, Daniele D’Onofrio, Neka Crippa e Pietro Riva) e le cinque donne (Valeria Straneo, Giovanna Epis, Federica Sugamiele, Maria Chiara Cascavilla ed Elisa Stefani) c’è stata anche la possibilità di una sgambata lungo il viale intitolato a Giovanni Paolo II, a due passi dalla partenza di piazza Kosciuszki. Il percorso disegnato nel centro cittadino, di 5440 metri, va ripetuto integralmente per tre volte. Il quarto “giro”, più breve, ricalca i precedenti, ma nel finale punta verso il mare, per raggiungere il traguardo posizionato sulla spiaggia di Gdynia. “La nostra puntata di diamante è certamente Faniel - ricorda La Torre - che alla luce del record italiano di maratona del 23 febbraio a Siviglia (2h07:19) è l’azzurro con la maggiore dimensione internazionale. Ma ricordiamoci del livello altissimo che incontreremo in Polonia, non soltanto per gli ugandesi Cheptegei e Kiplimo, ma anche per keniani ed etiopi. La capitana Straneo può dare l’esempio, Epis e La Rosa hanno esperienza e tutti gli altri possono trarre insegnamenti utili da questa trasferta”. Gli orari: partenza donne alle 11, uomini alle 12.30. LE PRESENTAZIONI: UOMINI - DONNE

IN EMILIA ROMAGNA - Dalla Polonia alla via Emilia, è Modena a ospitare invece l’inedita Festa dell’endurance, seconda prova dei Campionati italiani individuali, per assoluti, promesse, juniores e allievi, e determinante nell’assegnazione dei titoli a squadre: quelli parziali di campioni italiani endurance, quelli generali (gli scudetti 2020) e la Coppa Italia. Oltre 800 atleti-gara si presentano alla rassegna tricolore, organizzata dalla Fratellanza 1874 Modena: due giornate (sabato e domenica) tra il campo comunale d’atletica e l’adiacente tracciato della marcia in viale dell’Autodromo. “È un’altra tappa del nostro percorso itinerante che, nella massima attenzione, ha permesso agli atleti di competere senza rischi - conclude il DT -. Considero la sfida più intrigante quella dei 3000 siepi al maschile con Osama Zoghlami e Feletto, ma mi aspetto anche una marcia ‘di fuoco’ tra gli uomini. Tra le donne ritroviamo Antonella Palmisano dopo il bellissimo successo di sabato scorso a Podebrady. Sono curioso di vedere come si esprimerà Nadia Battocletti nei 5000 e il consolidamento dei progressi di Ludovica Cavalli”. LE PRESENTAZIONI: UOMINI - DONNE

STREAMING E TV - I Mondiali di mezza maratona a Gdynia saranno trasmessi in diretta streaming su RaiSport web 2 dalle 10.30 alle 14.50. Differita tv su RaiSport+HD dalle 15.30 alle 17.00. La Festa dell’endurance di Modena sarà trasmessa in diretta streaming su atletica.tv sabato 17 e domenica 18 ottobre. Una sintesi delle gare andrà in onda in differita tv su RaiSport+HD lunedì 19 ottobre dalle 16.30 alle 18.30.

ISCRITTI E RISULTATI: MONDIALI MEZZA MARATONA GDYNIA - FESTA DELL’ENDURANCE MODENA 

CLICCA QUI PER L’ORARIO DI MODENA 2020

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


La pista di Modena (foto archivio)


Condividi con
Seguici su: