Allievi, i laziali per i tricolori indoor di Ancona

14 Febbraio 2020

Weekend coi campionati italiani al coperto e lo sguardo a Rieti2020. Tanti laziali in odore di medaglia. Benedetti, Ulisse, Morseletto e una nutrita truppa della marcia: ecco i più attesi

 

di Christian Diociaiuti

Un weekend tutto per gli allievi ad Ancona. In cima agli accrediti tanti atleti laziali pronti a competere per i 26 titoli in palio. Spicca Angelo Ulisse nella velocità, Federico Morseletto nel triplo e Benedetta Benedetti nei lanci e in particolare nel peso. Occhio al debutto di Damiano Dentato negli ostacoli e alla performance di Diego Giampaolo nella marcia.

VERSO RIETI 2020 – Mancano cinque mesi, ma Rieti2020 è l’obiettivo degli under18 azzurri e, dunque, laziali. La chiamata per l’Europeo giovanile del Guidobaldi passa anche dalla rassegna al coperto di Ancona, oltre che dai tricolori outdoor che proprio Rieti ospiterà due settimane prima della rassegna continentale.

Non c’è da negarlo: c’è odore di azzurro sabato e domenica ad Ancona.

DIRETTA STREAMING - Anche quest’anno sarà possibile seguire la manifestazione in diretta video streaming su atletica.tv nelle due giornate di gare, sabato 15 e domenica 16 febbraio, per vivere le sfide e le emozioni della rassegna giovanile.

ISCRITTI/Entries - ORARIO/Timetable - TUTTE LE NOTIZIE/NewsLe sfide al maschileLe sfide al femminile

I PROTAGONISTI – È pronto ad animare una supersfida con Yassin Bandaogo dell’Atletica Vicentina, il pontino Angelo Ulisse (Fiamme Gialle Simoni), sceso a 6.86 sui 60 metri, primo nella sua regione e ottavo allievo alltime. Il sabato mattina le batterie, eventuale finale a chiusura del day1. Attesa anche per il debutto stagionale di Damiano Dentato (passato alla Studentesca Rieti), che vanta un 12.77 sui 100hs e vero recordman all’aperto tra i cadetti.

Nei 5000 di marcia i riflettori sono per Ivan Giangaspero (Fiamme Gialle Simoni), Giorgio Lauria (Esercito Sport&Giovani), Rocco Zingoni (Kronos Roma) e anche per Diego Giampaolo (Fiamme Gialle Simoni), l’ormai ex cadetto partito subito forte al primo anno da U18 (sesto allievo di sempre). Da seguire anche le staffette: nella top three degli accrediti della 4x1giro c’è quella delle Fiamme Gialle Simoni con Sechi, Villa, Vannini e Ulisse (42.93). Capitolo salti: l’ACSI Campidoglio Palatino vuole essere protagonista con Alessandro Meduri che nell’alto si presenta con 2,00 mentre nell’asta il 4,40 di Giulio Basilotta (Fiamme Gialle Simoni) e il 4,35 di Federico Bonanni (Studentesca Rieti) preannunciano scintille a metà del primo giorno. Dario Bressanello (ACSI Campidoglio Palatino) vuole farsi spazio sul podio nel lungo mentre nel triplo, col fresco PB da 15,28, è Federico Morseletto il 2003 da battere. Il romano del club reatino, al coperto è il terzo di sempre dietro a Dallavalle e Howe.

LE PROTAGONISTE – Il terzo accredito nella gara più veloce è quello di Aurora Brugnoli, la 2004 delle Fiamme Gialle Simoni che con 7.74 insidia le medaglie. Sui 200 attenti a Francesca Farina: classe 2003 della Studentesca Milardi si presenta con 25.30, seconda solo a Sveva Temporin (Bracco/25.13) e tra le migliori anche nei 200, dove si prepara a sfidare la compagna di squadra Federica Pansini (57.46) e Flavia Bianchi (Roma Acquacetosa/58.45). A loro volta, Bianchi e Pansini sono ampiamente dentro la top5 degli 800, pronte a rendere la vita difficile a Laura Renna (Lecco Colombo). Nei 1500 da seguire Vittoria Osawaru (Intesatletica) fresca del titolo regionale di cross studentesco (sui 2500 metri) a Cassino. Nei 60hs la punta di diamante laziale è Elena Vergaro, 2003 dell’Alto Lazio, la quale con 8.80 cerca gloria nella gara in cui sicura protagonista sarà Martina Cuccù (Team Atletica Marche/8.51), reduce dal trionfo nelle multiple di Padova. La marcia laziale guarda con interesse Giorgia Monaco (Fiamme Gialle Simoni), Verdiana Casciotti (Studentesca Rieti) e Miriam Franco (ACSI Italia Atletica). Il quartetto Studentesca composto da Fratocchi, Pansini, Duri e Farina, invece, può ambire alla medaglia nella 4x1giro che chiuderà la due giorni di gare. Nei salti, il 3,75 nell’asta di Linda Donna (Fiamme Gialle Simoni) può essere il pass per il podio e per la riconferma del titolo mentre nel lungo le due rossoblù della Studentesca, Meconi e Iemma cercano di farsi spazio, come Giorgia Lucarelli (ACSI Italia Atletica) nel triplo. Una spanna, anzi, più di un metro avanti a tutte, parte Benedetta Benedetti, la record-girl della Studentesca che nel peso si presenta con 16,25, è già andata vicinissima al personale outdoor alla Farnesina (16,14) e, dunque, pronta a riscrivere ancora i record laziali (e non solo) come già fatto per tutta la stagione all’aperto.


Benedetta Benedetti (Studentesca Rieti)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate