Nordic Walking e Maratonina dei Castelli: risultati

09 Ottobre 2019

Tra Roma e Albano due appuntamenti molto partecipati e diversi tra loro. Ecco il racconto della tappa dei campionati italiani disputata a Tor Fiscale e dell'evento dei Castelli


 

di Moreno Saddi

Nordic Walking e Maratonina dei Castelli: nell’ultimo fine settimana tra Roma e Albano due importanti eventi.

ROMA – Al Parco di Tor Fiscale, sabato 5 ottobre è andata in scena l’ultima tappa del Campionato Italiano di Nordic Walking, che assegnava i titoli italiani assoluti, di categoria e a squadre. La Scuola Italiana Nordic Walking in collaborazione con Walking Center Italia, il Comune di Roma e l’ente regionale del Parco dell’Appia Antica. Si è partiti con la prima tappa il 31 marzo a Bologna, toccando varie regioni italiane. Per quanto riguarda il calcolo dei punteggi, per entrare in classifica era necessario aver partecipato ad almeno 5 prove su 7; anche se per la classifica generale porteranno comunque punteggio i migliori 6 piazzamenti.

IL FASCINO DI QUESTA DISCIPLINA - Le competizioni di Nordic Walking possono essere gare di velocità e di fondo con partenza a cronometro individuale e a staffetta, su circuiti con terreni omogenei che possono prevedere lievi variazioni altimetriche. Il Nordic Walking, o in italiano camminata nordica, è stata definita dal suo ideatore, Marko Kantaneva, il più efficiente e piacevole allenamento al mondo, un modo per aumentare la propria vigorosità fisicamigliorare nel complesso la propria salute e vitalità mentale. In pratica, si tratta di una camminata in cui le braccia spingono in modo opposto ed alternato rispetto ai piedi con l’aiuto di appositi bastoni. Durante l’allenamento i movimenti interessano fino al 90% dei muscoli del corpo. Il Nordic Walking era inizialmente usato come forma di allenamento estivo dai fondisti, in quanto permetteva loro di simulare le tecniche di sci di fondo anche in mancanza di neve. L’anno ufficiale di nascita della camminata nordica è il 1997.

SPORT TRA LA STORIA - Nello scenario del Parco di Tor Fiscale è stato realizzato un percorso ben circoscritto e controllato di un chilometro, un tracciato molto affascinante che prevedeva passaggi anche sotto gli archi dell’Acquedotto Felice e che ha ammaliato i 100 partecipanti provenienti da varie regioni italiane. La distanza di gara è stata di 10 km, terreno compatto senza particolari difficoltà altimetriche.

LA PROVA FEMMINILE – Al femminile, la gara ha visto darsi battaglia le tre atlete in testa alla classifica.

C’è stato un testa a testa fino al 9° km tra Cristina Grufi (N.W. Valli della Marca/1h08:01) e Laura Colombo (Walking Center Italia) con quest’ultima che a 700 metri dal traguardo ha dato una impressionante accelerata finale vincendo la gara con il tempo di 1h07:46 e 15 secondi di vantaggio su Grufi. Al terzo posto è giunta Paola Vicenzi (N.W. Live Mirandola/1h08:26) che si è staccata dal gruppetto delle prime due a 3 giri dalla fine causa anche un problema fisico che l’ha costretta a rallentare. L’ordine di arrivo rispecchia anche la classifica finale del Campionato che vede Laura Colombo che si laurea a pieno titolo Campionessa Italiana assoluta avendo vinto 5 prove su 7. 

LA PROVA MASCHILE - Anche qui i primi 3 in classifica sono stati i protagonisti della prova di Roma. Sin dalla partenza prendevano la testa Luigi Sesso e Siro Pillan entrambi del G.S. Alpini Vicenza, che imponevano subito un ritmo importante che li ha portati a prendere giù un buon vantaggio sin dai primi chilometri. Luigi Sesso, come sua abitudine, ha iniziato a tenere un passo elevato e costante fino alla fine che gli ha permesso di prendere un buon margine di tranquillità sul suo avversario andando a vincere anche l’ultima tappa in 1h02:36 (facendo un en plain 7 su 7) conquistando meritatamente il titolo di Campione Italiano. Alle spalle di Pillan, conquista il terzo posto Antonello Favaro (N.W. Bassano), situazione che rispecchia anche la classifica finale del campionato.

CLASSIFICA A SQUADRE - Il Nordic Walking Live Mirandola vince il campionato femminile davanti al Walking Center Italia e al Nordic Walking Bassano. In campo maschile si laurea campione d’Italia il G.S Alpini Vicenza davanti al Nordic Walking Bassano e al Nordic Walking Live Mirandola.

Da notare che hanno preso parte al Circuito Tricolore, nelle sue 7 tappe, oltre 170 atleti. Un numero sicuramente importante per una disciplina che si affaccia da poco in via ufficiale nel mondo agonistico. Ed ora si torna sin da subito a pensare già all’edizione 2020 dove vedremo sicuramente un ulteriore incremento dei partecipanti ma anche dei valori in campo.

(le foto sono di Fabio Moretti e Osvaldo Carraro)

ALBANO LAZIALE – Domenica 6 ottobre si è svolta la ventunesima edizione della Maratonina dei Castelli Romani.

Organizzata dalla Associazione Amici del Parco dei Castelli Romani con a capo il Presidente Vincenzo Francavilla e con il patrocinio della Città Metropolitana di Roma Capitale.

NUTRITO IL PROGRAMMA – Partenza sabato con la corsa ad eliminazione denominata “Americana”, riservata ai ragazzi dagli 8 ai 14 anni che praticano l’atletica leggera presso i gruppi sportivi dei Castelli Romani e patrocinato dal Rotary Club. La domenica mattina alle 9.30 oltre 450 atleti al via, alla gara podistica da Piazza Pia con due diverse distanze: 9,8 km e 21 km. La manifestazione è stata l’occasione per la disputa della “Corsa del Gemellaggio”, riservata ad atleti provenienti dalle città europee gemellate con i Castelli Romani, fra i partecipanti da menzionare anche atleti provenienti dal comune tedesco di Homburg gemellato con Albano Laziale. La “Corri con l’AVIS”, inserita nel programma Avis della Provincia di Roma e riservata ai donatori per i quali è stata stilata una classifica specifica.

IL PERCORSO PANORAMICO - Seppure leggermente di meno rispetto agli altri anni a causa della concomitanza delle numerose corse che si svolgevano a Roma e nel Lazio, numerosi e di buona valenza atletica sono stati gli atleti che hanno tagliato il traguardo. Come per le altre edizioni gli atleti si sono confrontati su un percorso impegnativo, come è quello dei Castelli Romani, gli atleti hanno mitigato la fatica ammirando uno scenario unico e mozzafiato con vista sul lago Albano di Castel Gandolfo: panoramica olimpica costruita in occasione delle Olimpiadi del 1960.

IL TRAGUARDO - Sul podio degli assoluti della 21 km, sono salite due atleti di origine marocchina Youssef Aich della Mondragone in Corsa, vittorioso con un crono finale di: 1h11:23, spalla a spalla fino al traguardo con un battagliero Hicham Boufars (International Security Service/1h11:25), mentre è arrivato terzo il Carmine Buccilli (Atl. Santa Marinella/1h12:20). Il podio al femminile vede prima la giovane Aurora Ermini dell’ACSI Italia Atl. con il tempo di: 1h24:21, seconda la padrona di casa nei Castelli Romani Paola Salvatori (U.S. Roma 83/1h25:57). Terza Maria Casciotti (Podistica Solidarietà/1h27:24). Per la 9,8 km, i vincitori sono stati Giorgio Innocenti (Free Runners/42:25) e Ainara Rodriguez (44:54).

Gli atleti sono stati premiati da una numerosa rappresentanza istituzionale: il sindaco di Castel Gandolfo Milvia Monachesi, il sindaco di Albano Laziale Nicola Marini, il consigliere con delega all’Ambiente Luca Andreassi, il Consigliere Delegato allo Sport Vincenzo Santoro e l’assessore alla cultura Alessandra Zeppieri, un rappresentante del Rotary Club dei Castelli Romani, un rappresentante del comune di Homburg.


Maratonina dei Castelli Romani: tutti insieme con le autorià


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate