Trofeo dei Falisci, vittoria a Macolino e Patta

10 Settembre 2019

Inserita nel "3 Comuni Running Tour" la competizione di Civita Castellana ha visto 300 atleti al via. Tra i civitonici, primi Gelanga e Santini


 

di Moreno Saddi

A Civita Castellana, in provincia di Viterbo, domenica 8 settembre si è svolta la manifestazione organizzata dalla società Alto Lazio, 12° Trofeo dei Falisci. L’evento è stato valido per il circuito della terza tappa dei “3 Comuni Running Tour”. Il percorso stradale di gara si è sviluppato per 9,8 km lungo il perimetro del paese con una variazione altimetrica di 40 metri. La città è famosa per essere stata nell’epoca preromana la capitale della popolazione dei Falisci; proprio da questo viene preso il nome del Trofeo.

L’iniziativa è legata alle maggiori gare podistiche che si svolgono nelle tre cittadine attraversate dalla storica Maratonina dei 3 Comuni.

LA POSIZIONE – La città di Civita Castellana è costruita su di uno sperone tufaceo, tra le profonde gole di due affluenti del fiume Treja, ai piedi dei Monti Cimini, lungo la via Flaminia. Civita si trova in una zona originata dalle eruzioni del vulcano Vicano le quali hanno generato il tufo rosso che caratterizza il territorio. In seguito all'innalzamento dell'area, l'azione erosiva delle acque ha dato origine alle profonde gole che sono uno dei caratteri più suggestivi del paesaggio.

I PARTENTI - Oltre 300 atleti hanno preso il via per la competitiva di 9,8 km e la non competitiva sempre sulla stessa distanza.

C’è stata anche una gara denominata “Baby Corrintuscia” per i giovani dai 4 ai 16 anni, con batterie di 200 metri per i più piccoli.

I VINCITORI ASSOLUTI - Per gli uomini si è aggiudicata la gara Adolfo Macolino della Millepiedi Ladispoli, con il tempo di 34:27, seguito da Marco Borneti (Anguillara Sabazia Running/35:20) e terzo Smail El Hataf (Atletica Il Campanile/35:31). Per le donne la prima a tagliare il traguardo è stata Paola Patta della Podistica Solidarietà in 39:51, seguita da Marcella Municchi (Atletica Costa D’Argento/41:57) e terza Giustina Menna (Romatletica Footworks/43:09). Per quanto riguarda i civitonici – questo il nome degli abitanti della città - il primo è stato Stefano Gelanga (37:47) e la prima donna Monica Santini (46:17), entrambi dell’Alto Lazio.




Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate